Siamo davvero liberi?

Sembra banale, lo so, ma sono sicuro che pochissimi, oserei dire nessuno, si soffermano a riflettere sulla natura e sull’effettiva genuinità delle proprie scelte e sulle forze motrici delle proprie azioni.

image

Un tempo l’uomo era faber suae fortunae, si ragionava per crescere, si rifletteva per scoprire in un surreale turbinio di menti.

Poi lo stesso uomo ha iniziato a comprare indulgenze e a masticare tabacco, ad ascoltare la radio e a pagare a rate. Sempre lo stesso uomo si è ingozzato delle larve che crescendo hanno iniziato a divorarlo dall’interno, a logorarlo, a portargli via ogni briciolo d’umanità e di personalità di cui era in possesso.

La nostra epoca altro non è che un’illusione, l’illusione della libertà e del free thinking: compriamo oggetti che sono e resteranno sempre di proprietà di chi ha voluto che noi li acquistassimo, leggiamo libri per puro cliché, ci riempiamo la bocca di parole che spacciamo per nostre ma che altro non sono che il frutto di un lavaggio del cervello lungo una vita, difendiamo ideali che non ci rispecchiano, lecchiamo i piedi di chi “può darci una mano”.

Questo vuol dire essere liberi?

Nel secolo della solitudine in cui l’ipocrisia governa sull’ignoranza, la libertà altro non è che una triste illusione, nostalgia dei tempi andati, timore del futuro…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: