La vie en rose – Olivier Dahan

Ultima Visione

La vie en roseRiflettevo sul fatto che da decenni ci danno a bere fesserie come “sesso droga e rock’n’roll”. Ad un certo punto e’ venuto fuori che basta strafarsi di qualcosa, sfasciare qualche camera d’albergo e portarsi a letto piu’ chili di carne possibile per essere tanto dannati quanto ammirati. Ci siamo cascati tutti per carita’, poi con qualche anno in piu’ si fa potente la considerazione che la “great rock’n’ roll swindle” sia la sola verita’ possibile. Ironicamente poi salta fuori che i piu’ grandi dannati della musica del XX secolo, non siano dei capelloni sudati ma gente elegantissima alla Dean Martin o Sinatra o ancora piu’ sorprendentemente, una donnetta neppure cosi’ bella e piuttosto sgraziata quale fu Edith Piaf.
Vita difficile la sua, e lo fu per davvero. Cresciuta tra abbandoni, una nonna tenutaria di un bordello, la cecita’ sfiorata e miracolosamente guarita, una figlia perduta in giovanissima eta’, miseria, delinquenza…

View original post 334 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: